figa bagnata

Lucia e il suo formaggio vaginale: chi mi lecca la patata bagnata?

Nuove amicizie per sesso ti aspettano.
Cerca adesso nella tua zona.

ENTRA GRATIS!

Ricotta fatta in casa.
Mi chiamo Lucia, ho 42 anni e faccio l’insegnante di storia e geografia al liceo della mia cittadina, ne pomeriggio mi offro per fare ripetizioni ai ragazzi meno bravi ma in pochi sanno che ho un segreto, quando sono particolarmente eccitata mi bagno così tanto da far si che nelle mutandine si crei della ricotta e mi piace farla annusare e leccare ai miei studenti più attraenti. Io ed i miei giovani amanti abbiamo un linguaggio in codice attraverso il quale comunichiamo a scuola e nel privato, per fare in modo che si creino delle situazioni di intimità senza essere scoperti. Nessuno sospetterebbe mai di quello che accade tra le mura di casa mia, perchè ho un marito molto fedele e che amo da morire ed ho un aspetto per nulla provocante, mi vesto sempre in maniera casta e non ho atteggiamenti seducenti. Quando ho voglia di farmi leccare la ricotta che mi sgorga dalla passera entro nelle classi dei miei giovani amanti e chiedo loro se nel pomeriggio hanno desiderio di venire a mangiare pane ricotta e miele a casa mia prima di fare ripetizione. La ricotta che uso per gli spuntini è vera e sempre fresca, ma quella che assaggiano i miei studenti subito dopo è di produzione propria ed artigianale ed è sfornata direttamente dalla mia fichetta sempre eccitata e calda, vogliosa di godimento e di cazzi giovani e prestanti.

Luigi ama il formaggio fresco della mia patata.
Il mio studente preferito si chiama Luigi, è maggiorenne ed è stato bocciato tre volte perchè è molto pigro, ma ha grande potenzialità ed anche un gran bel cazzo. Non sapevo bene come approcciare con lui, temevo di non piacergli, così un giorno ho preso coraggio e dopo avergli offerto pane ricotta e miele gli ho chiesto se volesse scoprire da dove veniva fuori quella dolce ricotta, lui mi ha guardato con occhi smarriti e gli ho messo la mano nelle mie mutandine, senza alcun indugio ha iniziato a solleticarmi il clitoride, a baciarmi il seno e mordermi i capezzoli con foga e violenza. Quel giorno non lo dimenticherò mai, mi sono sentita finalmente viva dopo anni di castità, infatti mio marito soffre da tempo di impotenza e la mia fichetta non vedeva l’ora di essere risvegliata! Da quel giorno ogni venerdì il mio discepolo prediletto lecca la ricottina della mia patata e ci infila il cazzo bollente fino a farmi urlare di piacere, è un rito a cui non posso più rinunciare! Mio marito non ha la minima idea di ciò che accade in casa nostra ogni pomeriggio da tre anni a questa parte, ma sa che guadagno molto bene con le ripetizioni e che faccio le migliori merende di tutta la città.

Il formaggio vaginale più buono che ci sia.
Dopo essermi lasciata andare con Luigi ho reclutato altri discepoli del formaggio più buono che ci sia in città. Marco è minorenne, ed è appassionato di anal, gli piace trasportare la ricottina dalla mia vagina al culo ed usarla come lubrificante per godere e farmi godere ai massimi livelli. Giorgio invece ha la lingua più sottile e lunga che io abbia mai visto e sperimentato e sa usarla in maniera magistrale per farmi raggiungere orgasmi sensazionali, ama ricoprirsi i baffi del mio speciale formaggio e quando ha finito il suo lavoro lecca via tutto il mio secreto e lo gusta con soddisfazione. Infine c’è Michael, il più timido di tutti, è straniero ed ha iniziato le ripetizioni con me per poter imparare più velocemente la lingua, ma alla fine la lingua l’ha messa anche altrove. Ho sempre avuto il desiderio recondito di scopare con un ragazzo di colore e con lui è stato avverato! Mi piace vedere le sue labbra scure ricoprirsi delle mia ricottina chiara, sentire i suoi gemiti e le sue imprecazioni in lingua straniera, anche il suo cazzo di colore è ormai completamente assuefatto dal mio formaggino artigianale!

Nuove amicizie per sesso ti aspettano.
Cerca adesso nella tua zona.

ENTRA GRATIS!

Leave a Comment